Philosophy

Philosophy

 

Un progettista deve essere un mediatore tra i desideri del proprietario e la fattibilità normativa e tecnica.
Un progettista non deve essere un mero burocrate intendiamoci e neanche solamente un tecnico; è per prima cosa uno psicologo e un filosofo nel senso specifico dell'abitare; è colui che riesce ad intuire quello che, difficilmente, chi gli affida l'incarico riesce a spiegare in parole povere.
 "Diagnosticare prima di prescrivere"  è il mio motto.
Non è possibile fare un progetto ad hoc se non si arriva al nocciolo. 
Ditemi chi siete, come intendete la vostra vita, cosa cercate nella vostra casa.
Portatemi le foto di quello che vi piace e spiegatemi il perchè vi piace.
Io vi dirò come  attualizzarlo e attuarlo.
Attualizzarlo perchè lo stile delle costruizioni è cambiato e non si può non tenerne conto, sarebbe come farsi un vestito uguale a quello della nonna.
Attuarlo perchè non si costruisce più come qualche anno fa: le normative comunali, termiche e sismiche hanno modificato i concetti  basi del progetto.
Si tratta di intrecciare i dati in tutti i modi possibili fin a trovare la soluzione migliore.
E' questo il mio lavoro. E' questo in cui sono brava.
Io sono quella che tiene su tutti i fili della vostra idea di casa finchè la vostra casa reale non starà su da sola...